Giorgio Carrozzini

My Confort Blog

Stili di Vita Umana

Informazioni ed elucubrazioni più o meno importanti sull'attualità, gli stili di vita, mode e tendenze del nostro tempo, in modo critico, polemico, distruttivo, costruttivo, interattivo...

Tutto è relativo, tutti hanno ragione e torto allo stesso tempo, non esistono più regole condivise che rimangono semplici esercizi di letteratura giuridica. Il lavoro è deformalizzato, i rapporti destrutturati, la libertà apparente è mai realizzata nelle cose pratica.

Internet prima con la sua infinità di siti web che parlando di qualunque cosa (sesso, armi, droga, scie chimiche, bufale e controbufale, cultura approssimativa in stile magazine del fine settimana.

Parliamoci chiaro di aziende che diventano famose con un’idea si possono contare sulla punta delle dita.

Siamo stati a visitare la mostra Maker Faire che si è tenuta a Roma ad ottobre del 2016 per vedere questo crogiolo di idee e innovazione tanto decantato dai grandi mezzi di comunicazione: televisione, radio e grandi network.

La polemica dei compiti per l’estate non si ferma mai. I genitori che si dedicano ai figli durante l’estate per qualche pagina di compiti non sono molti. Li senti e fanno parecchio rumore i genitori che si lamentano dei compiti estivi dei loro figli.

Guardano al passato e dicono che: “un tempo non era così”; “lasciamo che i nostri figli abbiano una infanzia da bambini”; “anche loro hanno bisogno di riposo”.

Avete mai sentito parlare della “legge di attrazione”? Tentando di spiegare in modo semplice, si tratta di una ipotesi “mistica” che sostiene che se desideriamo intensamente, interiormente, profondamente che si realizzi una certa cosa … questa cosa, prima o poi accadrà.

Con la comparsa degli smartphone e con la sempre più ampia diffusione di Whatsapp sono cominciate a fiorire come funghi i gruppi di discussione delle “mamme”… le così dette chat delle mamme.

Si tratta di gruppi che vengono creati fra le mamme (e i papà… pochi secondo le statistiche) di quei bambini che frequentano una stessa classe. In questo modo le mamme sentono di avere a disposizione uno strumento per rimanere in comunicazione fra di loro.

Questa mattina quando mi sono svegliato ho trovato un post di un “amico” di Facebook che così recitava: “i neonati si attaccano alle tette non hai i coglioni, no alle adozioni gay”.

 

In un primo momento leggo il foglietto fotografato e sorrido pensando ad ad uno scherzetto goliardico. Considerato il momento politico italiano, considerato che si sta discutendo proprio di questi argomenti alla Camera e al Senato mi rendo conto che più che uno scherzetto goliardico trattasi di una specie di basso proselitismo politico.

Pagina 6 di 8