Giorgio Carrozzini

My Confort Blog

Panozoo tutta la fotografia in mostra a Roma una chicca nel panorama dei tanti siti dedicati alla fotografia. Un progetto pedagogico intorno al mondo della fotografia uno strumento capace di coinvolgere, un portale sempre aggiornato di informazioni. Panzoo da 3 anni pubblica un articolo annuario di analisi del panorama della fotografia a Roma.

Davanti al ristorante sono già quasi tutti arrivati, arrivo con un leggero ritardo sull’appuntamento per i miei soliti numerosi impegni di lavoro ed impegni familiari. Io come tutti in questo tempo così frenetico ho un’agenda che strabocca di impegni. Ma questo incontro non potevo perdermelo.

Le invitate sono tutte donne, tutte professioniste di alto livello, sono professioniste che svolgono la professione nel quadrante di Roma Sud. Non sono invitate spettatrici… sono le protagoniste e forse ancora non se ne rendono conto…

A promuovere l’evento c’è Livio e ci sono io a supporto tecnico del suo nuovo progetto. Si perché come al solito Livio ha avuto una “visione” che è allo stesso tempo una speranza da trasformare in una missione per noi tutti…

Mi padre sostiene che nella vita ci muoviamo fra la paura e il dolore. Alla fine credo che questo sia solo il suo punto di vista. Posso capirlo ma non posso abbracciare questa logica.

La mia storia è diversa.
Sono sull’albero di ulivo per tagliare i rami troppo cresciuti negli ultimi due mesi. Perché lo faccio, ho 50 anni e ancora mi arrampico sui rami. Non ho più l’equilibrio di quando ero giovane, sono stanco, leggermente sovrappeso e con una pessima forma fisica. Non ho fatto le analisi e sicuramente ho i primi sintomi di quello che sarà per me il diabete.

Sono un webmaster della vecchia guardia. D’altra parte la figura del webmaster non esiste più, nel tempo questa mitologica figura professionale si è parcellizzata in mille differenti professioni diverse.

Un tempo tutti gli elementi di un sito web dialogavano nella testa di una singola persona come fossero pesci di un acquario. E quando un webmaster pensava l’acquario allora il sito web era bello e completo… tanto bello e completo che si riusciva ad avere successo anche in poche mosse.

Se non sei pronto ad un linguaggio dalle tinte forti ti sconsiglio la lettura di questo articolo. Puoi andare via ora o mai più…

Ho immaginato la seguente scena...

Se ascolti la musica degli anni ’70 ti accorgerai che certi dischi sono un tripudio di allegria, felicità, spensieratezza. Eppure negli anni ’70 i problemi della vita c’erano ugualmente. Era diverso invece il modo di affrontare l’esistenza. Ci si dava da fare, spinti da una speranza da un desiderio di contribuire con qualcosa di positivo.